Domande comuni2019-02-11T09:26:47+00:00

Domande comuni

Implantologia

Il diametro può variare da 3 a 5.5 mm e la lunghezza da 7 a 20 mm a seconda della situazione anatomica. Il materiale che  si utilizza per l’impianto è il titanio. Il titanio è un elemento naturale, assai diffuso in natura che si integra all’osso creando una connessione diretta con le cellule ossee.

Certamente si. L’efficienza masticatoria dei nuovi denti è uguale a quella dei denti naturali.

Ci sono molti tipi di sistemi implantologici oggigiorno, ma solo pochi sono in grado di dare una adeguata documentazione clinica e scientifica supportata da anni di ricerche che confermano la sicurezza e l’affidabilità. I sistemi implantari che noi utilizziamo (Replace Nobelbiocare e Astra Dentsply) sono tra i più affidabili e sicuri , hanno alle spalle 50 anni di esperienza clinica e centinaia di migliaia di pazienti trattati con percentuali di successo oltre il 95%.

Il tipo di igiene domiciliare è la stessa che sui denti naturali, sui ponti o sulle protesi rimuovili. Si utilizza lo spazzolino e il filo interdentale come viene raccomandato dall’igienista. Si consiglia comunque di  seguire il programma di mantenimento proposto dallo studio.

Di norma tutte le persone adulte possono ricevere un impianto dentale : l’unica limitazione viene data dalla quantità e della qualità dell’osso. Per questo motivo ogni situazione va valutata caso per caso. Per le persone adulte non esistono limiti di età per l’implantologia, se ci sono le condizioni generali di buona salute mentre per i ragazzi si attende la maturazione scheletrica che orientativamente è 18-20 anni nei maschi e 16-18 anni nelle femmine.

L’estetica che si ottiene è la stessa che si ottiene con i denti naturali. Il laboratorio ha a disposizione pilastri da avvitare sugli impianti che simulano alla perfezione il dente naturale.

L’intervento viene eseguito in anestesia locale e perciò privo di dolore. Con le nuove tecniche chirurgiche, anche dopo l’intervento, il dolore è generalmente assente o facilmente controllabile.

Protesi

Le protesi sono sostituiti artificiali di denti perduti. Si dividono in fisse e mobili. Il nostro studio è specializzato sia  in protesi fissa che mobile. Oltre il 90% delle nostre protesi vengono costruite con tecnologia CAD CAM.

Adesso le protesi fisse si possono costruire utilizzando la zirconia. La produzione delle corone avviene dopo scansione computerizzata per cui la precisione dell’alloggiamento è perfettamente controllata e riproducibile.

Il biossido di zirconio detto anche zirconia e` un materiale adatto sia come struttura per il rivestimento estetico in ceramica che per la realizzazione di elementi completamente anatomici.Dotata di elevata traslucenza e di colore bianco e` particolarmente biocompatibile e resistente.Le strutture in zirconia vengono prodotte in laboratorio con una procedura CAD-CAM che ne garantisce uno standard qualitativo particolarmente elevato.La produzione delle corone avviene per fresatura dopo scansione computerizzata per cui la precisione è massima.Il file del lavoro viene conservato in un database per cui il lavoro può essere rifatto senza riprendere l’impronta.

Ortodonzia

L’ortodonzia è una branca dell’odontoiatria che si occupa della correzione delle malocclusioni e delle disarmonie facciali causate da una crescita disomogenea di mascella e mandibola. Il trattamento è importante perché una masticazione corretta funziona meglio ed è più armonica. Inoltre  le cefalee possono essere causate da una malocclusione . I denti storti sono spesso difficili da mantenere puliti e quindi può essere difficile mantenere una corretta igiene orale.

Direi che il momento ideale per portare il bambino dal dentista è il più presto possibile , per far sì che il bimbo conosca l’ambiente. Il momento ideale per iniziare il trattamento ortodontico dipende dal problema.In generale se il problema è ortopedico,cioè una crescita non armonica di mascella e mandibola, il momento migliore è in fase di crescita tra  5 anni e 10 anni. L’ortodontista ha la preparazione e l’esperienza necessaria per determinare il momento migliore per iniziare il trattamento.

La durata del trattamento varia dal tipo di malocclusione e dalla collaborazione del paziente  . Alcuni soggetti possono rispondere al trattamento più rapidamente di altri. In generale, comunque, la durata varia dai 12 ai 36 mesi, ma la maggior parte dei pazienti rimane sotto la supervisione dell’ortodontista per molti anni ancora dopo il trattamento attivo per controllare la stabilità del risultato ottenuto.

L’ortodontista proporrà, dopo aver visto modelli radiografie e foto , un piano di trattamento adatto ad ogni singolo paziente ed anche farà vedere  gli apparecchi ortodontici che verranno usati.

Spazi tra i denti, denti anteriori sporgenti, inclinazione dei denti nello spazio non mantenuto aperto dopo l’estrazione o la perdita prematura di un dente e, denti che per qualunque ragione si sono spostati in una posizione anomala, possono trovare tutti benefici dall’ortodonzia nell’adulto.

Il trattamento può inoltre essere necessario come preparazione alla protesi o per problemi all’articolazione temporomandibolare, dolori facciali o cefalee.

Igiene

La placca batterica è un aggregato (biofilm) di germi tenacemente adesi tra loro e alle superfici dentali, che promuove e sostiene le comuni patologie orali: carie e parodontopatie. La deposizione di sali di calcio e di fosfati la trasforma in tartaro.

È quella di utilizzare quotidianamente e correttamente gli ausili domiciliari quali spazzolino, filo interdentale e scovolino .

La tecnica più efficace va comunque concordata con l’igienista a seconda della manualità e delle problematiche di ogni singolo paziente

Successivamente per accertarsi che la pulizia sia stata efficace si possono utilizzare  le pastiglie rivelatrici di placca che hanno lo scopo di colorare le proteine presenti nella placca. Se si rimangono delle zone colorate vorrà dire che la placca nonè stata tutta rimossa

Perché uno spazzolino sia efficace nella rimozione della placca, deve essere sostituito quando le setole non sono più dritte, in genere ogni  4 settimane.

Lo spazzolino deve avere la testa abbastanza piccola per poter arrivare in tutte le zone della bocca e le setole devono essere sintetiche , perché sono più igieniche. Lo spazzolino elettrico è un ottimo ausilio, perché pulisce benissimo : ci vuole molto più tempo per ottenere il risultato ottimale , per cui non è da consigliare a pazienti pigri…

Il filo interdentale serve per pulire le zone interdentali dove lo spazzolino non arriva. Un utile ausilio è anche lo scovolino , da usare se gli spazi interdentali sono più grandi e in caso di apparecchi ortodontici. La tecnica corretta dovrebbe essere controllata da un’igienista.

Varie

  • Con il Laser si può eseguire tutta la chirurgia dei tessuti molli, senza sanguinamento;
  • Si può togliere la sensibilità ai colletti sensibili
  • Si possono sbiancare i denti

Si possono sbiancare  i denti intervenendo sulla sostanza interprismatica ottenendo un risultato stabile. Sarebbe più corretto parlare di schiarimento, perché il colore base rimane lo stesso, ma diventa più chiaro qualche volta anche di due tre gradi. In questo modo l’armonia con il colore della pelle e degli occhi rimane.

Le percentuali di successo con gli impianti sono di gran lunga le più alte di tutta la medicina (variano
dal 95% al 98% a 5 anni)

Perché sono irritate dalla presenza di placca batterica e tartaro.

Prenditi cura della tua salute

Richiedi appuntamento